Da anni, il parquet è diventato una tipologia di pavimentazione che viene installata in qualsiasi ambiente anche in cucina e in bagno, ambienti fino a ieri preclusi alle pavimentazioni in legno.

Il parquet unisce stile, resistenza e versatilità, diventando la scelta preferita di molti. In più le innovazioni tecnologiche, hanno aumentato la sicurezza e la durabilità dei pavimenti in legno, consentono allo stesso tempo di garantire quella particolare sensazione di calore ed eleganza del parquet anche in ambienti soggetti ad umidità e fenomeni di abrasione.

Come scegliere il parquet perfetto per ogni stanza?

Quando si sceglie un parquet per la realizzazione della pavimentazione di qualsiasi ambiente, è necessario valutare una serie di fattori, tra cui l’impiego e le necessità che la superficie dovrà garantire.

La scelta di un parquet adatto per gli ambienti umidi come la cucina e il bagno, sicuramente dovrà essere presa valutando una serie di caratteristiche, tra cui gli esperti consigliano:

  • Scegliere un parquet verniciato, infatti la vernice aiuta a proteggere il legno, evitando che questo assorba la sporcizia o le sostanze umide, al contrario dei pavimenti trattati ad olio per i quali è necessaria una manutenzione continua al fine di evitare problemi di macchie e di aloni.
  • Scegliere essenze stabili, quali il rovere, il doussiè, il merbau, il teak, poiché hanno una buona resistenza e non modificano la loro natura facilmente.
  • Scegliere un’essenza in grado di assicurare la giusta resistenza, soprattutto in cucina, dove la caduta di pentole o oggetti duri, potrebbero causare ammaccature e il rischio si fa grande quando ad essere impiegati sono i legni teneri. Per cui si consiglia di optare per specie legnose come il doussiè, l’iroko, il rovere, lo jatoba, il merbau e il frassino.
  • Fate attenzione ai sistemi di finitura, che garantiscono una maggiore protezione del pavimento in legno. Particolari verniciature consentono di rendere il parquet idrorepellente e particolarmente duro e resistente.

La tecnica di posa migliore

Anche all’interno degli ambienti umidi, come il bagno o la cucina, è possibile impiegare una vasta gamma di tipologie di pavimenti in legno, con ottime caratteristiche di resistenza, durabilità e stabilità.

Tuttavia, è importante dedicare particolare attenzione anche alla messa in posa. Per la posa del parquet le tecniche più utilizzate sono quella incollata, flottante o inchiodata, ma all’interno di ambienti umidi è preferibile impiegare la prima tecnica. Infatti, la colla permette al parquet di aderire perfettamente alla superficie sottostante ed evita che, in casi di caduta di acqua sul pavimento, questa possa infiltrarsi tra i giunti e provocare la risalita dell’umidità.