Le operazioni di pulizia dei parquet non sono molto complesse, ma è necessario seguire un iter e rispettare indicazioni specifiche per ogni tipologia di parquet, in modo da prolungarne la vita ed avere un parquet lucido, pulito e naturale.

Il legno è un materiale molto utilizzato nel settore delle costruzioni delle case, e anche per l’abbellimento delle abitazioni, per realizzare elementi d’arredo e strutture architettoniche complementari che sfruttano le capacità del legno per regalare un tocco di eleganza e calore ad ogni ambiente interno. Inoltre, l’utilizzo del legno per la realizzazione di pavimenti garantisce anche un buon isolamento termico, acustico, elasticità e resistenza all’usura.

Manutenzione del parquet

Il legno utilizzato per la realizzazione dei parquet è caratterizzato da una buona resistenza, ma si tratta anche di un materiale a cui si dovrebbe dedicare un’attenzione particolare, soprattutto per ciò che riguarda le operazioni di pulizia e manutenzione.

Per una serie di motivazioni alcune tipologie di parquet, sottoposti a fenomeni come l’umidità possono cambiare il colore, rigonfiarsi, oltre che ritirarsi nel corso degli anni. Anche sostanze particolari usate per la pulizia del parquet potrebbero danneggiarlo o macchiarlo pericolosamente. Per questo, è necessario prestare massima attenzione alle operazioni di pulizia del parquet.

Sono dunque sconsigliate le sostanze aggressive per la pulizia del parquet, quali alcool, candeggina, ammoniaca o quelle che apparentemente risultano più naturali, come olio, latte, aceto o vino. Da evitare l’uso di sostanze schiumose, abrasive, acide, corrosive chimiche come anche naturali.

Per pulire il parquet è consigliabile procedere alla rimozione della polvere. Gli esperti consigliano di seguire il verso di posa dei listoni durante la pulizia del parquet, poiché ciò aiuta i detergenti a migliorare la loro efficacia e a non intaccare e rovinare il legno.

Una volta eliminata la polvere dal parquet è possibile procedere con il lavaggio, facendo però attenzione ad utilizzare prodotti adeguati al parquet, al fine di igienizzare e, al contempo, nutrire il legno.

L’ultimo passaggio a cui si può procedere con meno frequenza è la lucidatura del parquet. I prodotti specifici per la lucidatura del parquet, dovranno essere passati sulla superficie legnosa, seguendo il verso di posa dei listelli, evitando di abbondare, poiché l’eccessiva stratificazione di cera, se da una parte garantirà una prolungata lucidezza del legno, dall’altra può creare una patina molto scivolosa e pericolosa.